fondi comunitari nel settore delle tecnologie emergenti
Questo sabato, a partire dalle 11, prende il via l’ultimo modulo di questa prima edizione del nostro master, un modulo dedicato ai fondi comunitari nel settore delle tecnologie emergenti.
📆 Sabato 7 novembre (11-14)
🗃Le istituzioni, le fonti informative e le tipologie di fondi europei
Docente: Vittorio Calaprice, analista politico e relazioni istituzionali, Settore Affari politici, Rapporti con le istituzioni nazionali presso la
Commissione europea – Rappresentanza in Italia

. Ha ricevuto un incarico di insegnamento sulla programmazione finanziaria europea 2014-2020 presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”. E’ stato vice-direttore del master universitario di II livello in “Analisi delle Politiche Pubbliche” presso il Corep di Torino, presso cui è inoltre docente incaricato del corso di “Analisi di Attuazione”.

📆 Venerdì 13 novembre
🗃 Tecnica e metodologia di redazione dei progetti europei / Esercitazione pratica: come rispondere ad un bando per finanziamenti UE
Docente: Luisa Crisigiovanni, Segretario generale di
Altroconsumo

e Fundraising manager di Euroconsumers, membro CNCU presso il Ministero dello Sviluppo economico, collabora con Università ed Enti di formazione sui temi della tutela del consumatore e dei progetti comunitari.

📆 Sabato 14 novembre
🗃La nuova programmazione comunitaria e gli investimenti sull’Intelligenza Artificiale
Docente: Vittorio Calaprice (v. sopra)
🗃Next Generation EU, tecnologie emergenti e spinta alla digitalizzazione
Docente: Lucilla Sioli, è Direttore “Intelligenza Artificiale e Industria Digitale” per la DG Connect presso la Commissione Europea dove coordina la strategia industriale per la digitalizzazione europea. Prima di questo incarico, era a capo della Unit “Economia Digitale e Competenze”, responsabile della pubblicazione del DESI | Indice Digitale dell’Economia e della Società, del report annuale Europe’s Digital Progress Report così come della gestione della policy per la competenze digitali nell’ambito della Digital Skills and Jobs Coalition. ha ottenuto un PhD in Economia all’Università di Southampton e un altro PhD presso l’Università Cattolica di Milano.